giovedì 16 marzo 2017

Recensione: Beauty and the Cyborg

Titolo: Beauty and the Cyborg
Autrice: Miriam Ciraolo
Editore: Self Publishing
Serie: Beauty and the Cyborg #1
Genere: Distopico, Fantasy
Pagine: 396
Prezzo e-book: 1.99 €
Prezzo cartaceo: 12.94 €

Trama: E se questa storia iniziasse con: "C'era una volta l'elettricità?"
Il Nido di Spine è una cittadina francese dove la corrente elettrica non scorre più come un tempo. Dopo una guerra chiamata “Nuova notte” gli equilibri mondiali sono cambiati e i continenti sono stati messi in ginocchio dai Cyborg, esseri privi di anima che torturano innocenti. In un mondo dove la parola scritta è vietata e gli esperimenti elettrici sono punibili con la morte, si muove la ricercata Bellatrice Sparks. Lei sa leggere, sa scrivere e dal giorno in cui ha fatto funzionare una torcia elettrica nella sua città, è costretta a fuggire per salvaguardare la sua famiglia. Rapita dai trafficanti di schiave viene venduta ai sovrani di Elettra. Ma in un castello dove l'elettricità pulsa ancora un essere ignoto si aggira nell’ombra. Per fronteggiare l'enigmatica creatura e per riabbracciare la sua famiglia, Bellatrice dovrà sottrarsi agli inganni della proibita e misteriosa Ala Ovest del castello. Ma deve fare molta attenzione, cosa si cela dietro la maschera dell'odio?

 "Le cose rotte si sostituiscono, ma lui non è un oggetto: è il Cyborg più simile a un uomo che io abbia mai incontrato"

Recensione: 4 stelline e mezzo
Beauty and the Cyberg è una rivisitazione (retelling in inglese) in chiave fantasy/distopica della celebre favola "La Bella e La Bestia".
E' un romanzo che si legge tutto d'un fiato (tanto è vero che l'ho finito in un paio di giorni).
La lettura risulta scorrevvole, piena di colpi di scena e scritto in prima persona stile che personalmente prediligo.
Ci troviamo catapultati nel mondo di Bellatrice Sparks, una giovane donna guerriera che vive in una sorta di futuristico medioevo, in cui l'elettricità, la lettura e la scrittura sono state abolite e i temibili Cyborg hanno il compito di far rispettare le leggi e punire coloro che le infrangono.
Pagina dopo pagina scopriamo insieme a Bella qualcosa di più del suo passato, del suo presente e di quello che l'attenderà nel futuro. E scopriremo anche l'identità dell'enigmatica creaura che vive nell'ala ovest, quella proibita, del castello.
Non vorrei correre il rischio di spoilerare troppo quindi mi fermo qui per quanto riguarda la trama.
Vorrei, però, parlare del personaggio di Bellatrice: Bella è una giovane ragazza in gamba, che ha imparato a leggere e scrivere grazie a sua madre e che sogna in un futuro senza i Cyborg. E' una adolescente molto matura per la sua età, è dovuta crescere in fretta ma sa quello che vuole e cerca di fare di tutto per ottonerlo. Tra mille pericoli e vicissitudini troverà risposte a parte delle sue domande e si troverà a dover predere delle decisioni a volte difficili.
E' sicuramente un personaggio caratterizzato benissimo e la sua forza traspare anche nei momenti di sconforto. E' facile immedesimarsi con lei.
Unica nota negativa è il nome per intero... mi ricorda troppo quello di Bellatrix Lestrange
Il motivo per cui non ho dato cinque stelline è la marginalità della parte romance ma questo non influisce troppo sul giudizio finale perchè quando il romanzo è scritto bene, senza errori ortografici e con una sceneggiatura complessiva da standing ovation non si può non fare i complimenti a Miriam Ciraolo per il piccolo gioiellino a cui ha dato vita.
Trovo inoltre che la copertina sia bellissima e dato che l'edizione che ho letto era in digitale spero di reperire presto l'edizione cartacea perchè vorrei avere questo romanzo nella mia personale libreria.

lunedì 17 ottobre 2016

Letture consigliate... I'm back!

Dopo più di due anni di assenza, finalmente torno a scrivere sul mio amato e longevo blog (anche se poco poco utilizzato purtroppo).
Durante questi due anni ho continuato a leggere, per fortuna, anche se ho dovuto quasi abbandonare del tutto le mie "creazioni grafiche" con photoshop a causa del pochissimo tempo. del resto quando di lavora il tempo libero diminuisce drasticamente e bisogna fare delle scelte. Anche se a malincuore ho deciso di sospendere l'utilizzo di photoshop a favore della lettura e della visione di telefilm... presto parlerò anche di Netflix che è una vera e propria rovina per la mia vita sociale xD.
Ma veniamo al tema che da il titolo a questo post, ovvero letture consigliate (passatemi il titolo altisonante). Vorrei parlare di due libri, uno comprato in edizione cartacea al supermercato all'inizio dell'estate e uno, invece, su Amazon per il Kindle Fire lo scorso anno.
Il primo si intitola "La libreria dei desideri " di Claire Ashbi (edizione cartacea) e il secondo si intitola "Infinity: Love in a mistery" di Alessandra Cigalino (edizione e-book).
Il primo è uscito a febbraio di quest'anno, il secondo nel 2014 e fa parte di una saga composta al momento composta da due libri anche se si vocifera che potrebbe uscire un terzo volume.
Fanno parte di due generi diversi il primo è un contemporary romance con una componente drammatica ma molto attuale mentre il secondo è un fantasy/romance.
In comune hanno il fatto di essere dei romance e sono entrambi molto godibili almeno per la sottoscritta.

Titolo: La libreria dei desideri (When you make it home)
Autrice: Claire Ashby
Editore: Newton Compton
Serie: Autoconclusivo
Genere: Contemporary romance
Pagine: 350
Prezzo: 12 €
Disponibile in e-book

Trama: Meg Michaels, giovane proprietaria di una libreria, si sta leccando ancora le ferite per aver chiuso, una dopo l’altra, due storie con due uomini sbagliati. Durante una festa a casa di amici conosce Theo Taylor, un medico dell’esercito in congedo, che per puro caso scopre il suo segreto: Meg è incinta. Theo è stato ferito in guerra e sembra un tipo scontroso e orgoglioso, ma nasconde in realtà un lato dolce, discreto e premuroso. Tra i due, giorno dopo giorno, nasce un legame strano, fatto di dettagli e confessioni, di comprensione… e di una straordinaria attrazione fisica che coglie entrambi di sorpresa. Tra uno scaffale da riordinare, una pila di bestseller da spolverare e una vita che nasce, Meg sarà capace di darsi di nuovo la possibilità di essere felice?

Breve recensione: questo libro ha due punti di forza: il primo una copertina bellissima e che attira, il secondo le esperienze passate di Meg e Theo e la loro storia d'amore.
Meg ha un segreto che vuole nascondere anche se avrà vita breve mentre Theo deve cercare di costruirsi una nuova vita dopo un grave incidente di guerra.
Meg ha annullato il proprio matrimonio e, dopo una notte passata con un altro suo ex, si ritrova incinta cercando di nascondenderlo a tutte le persone a lei più vicine fino a quando i suoi piano non vengono sconvolti dall'arrivo di Theo, un giovane soldato che, a causa della perdita di un arto, si trova alle prese con la riabilitazione e alla vita da civile, che le farà capire che la gravidanza non è una condizione da tenere da nascosta ma un punto di partenza per la costruzione di una nuova vita.
Entrambi hanno il loro vissuto personale complicato e difficile ma l'amore è un collante e può tenere unite due persone che, all'apparenza, possono sembrare diverse ma che non lo sono. Devono "solo" cercare di fare pace con il proprio passato.
La loro è una storia d'amore tutt'altro che semplice ma sicuramente molto coinvolgente e a tratti anche commovente
Consigliato a tutte le amanti del genere e alle hopeless romantic che hanno voglia di trascorrere un pomeriggio piacevole nonostante il brutto tempo e il freddo che bussa alla porta.


Titolo: Infinity: love in a mistery
Autrice: Alessandra Cigalino
Editore: Self Publishing
Serie: Infinity saga Vol.1
Genere: Fantasy/Romance
Pagine:471
Prezzo: 0.99 €
Disponibile anche in versione cartacea

Trama: Dopo la morte del padre, è il tempo per Elizabeth di dar prova del suo coraggio, cercando di imporre le proprie capacità nei vari colloqui di lavoro, a Londra, a soli diciott’anni.
La sua caparbietà però non ha fatto i conti con l’incontro di sguardi che da quel preciso istante inizia a farle vedere il mondo con gli occhi dell’amore di cui ha sentito parlare, ma che non ha ancora provato direttamente in prima persona.
Ma ogni giorno che passa, pur provando verso di lui un interesse ‘nuovo’, Elizabeth inizia ad avvertire qualcosa di misteriosamente indescrivibile che lo rende ancora più affascinante e le fa capire quanto voglia essere partecipe della sua esistenza.
Elizabeth entra così a far parte di un nuovo mondo, dove la musica ha un ruolo fondamentale e parla attraverso le note di un canto d’amore tra due ragazzi, accomunati essenzialmente dal loro stesso identico modo di amarsi, utilizzando anche la poesia come mezzo per unire le loro ‘epoche’.
‘Lui’, forte demone immortale, con un’unica debolezza: Elizabeth!
‘Lei’, indifesa e fragile umana, colma di dubbi e di incertezze, con un’unica forza: William!
Per vivere il loro amore saranno disposti a scendere a ‘compromessi’?
E quale segreto rende così diverso William dagli altri demoni immortali di Mc Call?

Di questo libro vorrei parlare meglio bel prossimo post... dico solo che mi è piaciuto moltissimo e che non vedo l'ora di leggere il seguito

Have a nice night!

martedì 5 agosto 2014

Rosso il sangue di Salla Simukka

Ciao a tutti, dopo mesi e mesi torno a fare un nuovo post sul blog. In questi mesi, causa impegni di lavoro e di studio, non sono riuscita a leggere tantissimo ma da quando il centro estivo dove ho recentemente lavorato è andato in vacanza mi sono data alla lettura sfrenata per recuperare un po' il tempo perso. Ma non è dei libri che ho letto che vorrei parlare in questo post, bensì di un libro che ho comprato oggi e quindi fresco fresco di acquisto. La prima cosa che mi ha colpita è stata la copertina, veramente molto accantivante e bella, e poi il titolo oltre al fatto che il genere è thriller e l'autrice è finlandese.
Il libro di cui sto parlando si intitola "Rosso il sangue" e l'autrice di questa trilogia (ebbene sì, di una trilogia si tratta) si chiama Salla Simukka. Spero di riuscire a leggere presto perchè la trama mi attira tantissimo.

Sala Simukka è nata a Tempere, in Finlandia, nel 1981. E' autrice e traduttrice di libri per adulti e ragazzi. Ha pubblicato numerosi romanzi e una raccolta di racconti.
Nel 2013 è stata insignita del Topelius Prize, il più antico e prestigioso premio letterario finlandese della narrativa per ragazzi.
Rosso il sangue è il primo volume della trilogia dedicata a Lumikki Andersson.

Titolo: Rosso il sangue
Autrice: Salla Simukka
Editore: Mondadori
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 252

Trama: Lumikki Andersson non somiglia affatto a Biancaneve, la principessa delle fiabe di cui porta il nome: studia arte e ama rifugiarsi nei musei, è schiva e solitaria, e ha dovuto imparare troppo presto a difendersi dagli altri e dalla paura. E dai suoi ricordi. Una mattina, nella camera oscura della scuola, Lumikki trova decine di banconote insanguinate appese ad asciugare. L'aria è impregnata dell'odore di sangue rappreso, ma è inutile chiudersi la porta alle spalle. Il vortice di eventi che si susseguono nello spazio di sei giorni catapulta Lumikki in un gioco troppo pericoloso fatto di inseguimenti, omicidi, scambi di persona e rese dei conti fra trafficanti di droga. E, infine, la prova più dura: la misteriosa e leggendaria festa dell'Orso Polare. Qui tutti, colpevoli e innocenti, si nascondono dietro una maschera, fragile come cristalli di neve. La stessa neve che copre ogni traccia sulle strade di Tampere, morsa dall'inverno più gelido degli ultimi decenni.

sabato 4 gennaio 2014

Mulan's icons

Innanzitutto vorrei augurare a tutti voi un felicissimo anno nuovo e spero anche che abbiato passato delle belle feste.
Finalmente, dopo quasi due mesi, torno a scrivere sul blog.
Mi scuso per questa mia assenza prolungata ma non sono mai riuscita a trovare il tempo o l'ispirazione per scrivere qualcosa di interessante e questo periodo di festa è stato decisamente frenetico e snervante (come sempre del resto).
In questo periodo, tra l'altro, non ho nemmeno avuto modo di dedicarmi tanto a Photoshop, purtroppo, non po' per mancanza di tempo e un po' anche per assenza di ispirazione creativa.
Tuttavia, il mese scorso ho partecipato ad un icons contest in una community nata da pochissimo e dedicata ai film e ai personaggi della Disney. La community è questa: 20Disney20.
Ovviamente non potevo non partecipare; il soggetto che avevo scelto era Mulan (personaggio) e queste sono le icone che ho realizzato.
Spero vi piacciano.


10 THEMES
Faceless Hair Heart Hug Right
Pretty Purple Sky Texture Thankful

5 CATEGORY - Rainbow
#1 #2 #3 #4 #5

5 ARTIST'S CHOICE
AC #1 AC #2 AC #3 AC #4 AC #5


Alternates:

#01 #02 #03 #04

#05 #06 #07 #08

Se siete curiosi, tutte le icone che ho realizzato le potete trovare sul mio l-journal.

giovedì 7 novembre 2013

Recensione: Onislayer di Barbara Schaer

Titolo: Onislayer
Autrice: Barbara Schaer
Prezzo: 0,99 € (e-book)
Editore: Autopubblicato

Trama
: Per difendersi dalla maledizione che li perseguita da centinaia di anni gli Eredi degli antichi clan giapponesi vivono segretamente a Fairport, stato di Washington, combattendo una guerra silenziosa contro i demoni Oni, e proteggendo il vincolo della Coppia Eletta che tiene il feroce Oda Nobunaga prigioniero negli Inferi. Jin McDowell è il Nobunaga scelto per suggellare il nuovo vincolo e per farlo deve sposare Asami Williams, la Mitsuhide che gli è stata destinata, l'unica donna che abbia mai amato. Ma Asami è fuggita mettendo in pericolo gli Eredi e spezzandogli il cuore. Sullo sfondo di una guerra senza fine, Jin e Asami si ritroveranno di nuovo insieme, ma nulla sarà più uguale a prima. Animata da una fredda e letale sete di vendetta Asami coinvolgerà Jin nella sua battaglia personale, e in un mondo dove nulla è ciò che sembra, fra travolgenti passioni, tradimenti, e oscure profezie, scopriranno che nonostante tutto il dolore che li ha divisi, l'amore che un tempo li legava non è andato completamente perduto.


Recensione

Ciao a tutti, come promesso nell'ultimo post ecco la recensione di Onislayer, l'ultimo romanzo di Barbara Schaer.
Questo romanzo, catalogabile nella categoria "urban fantasy", è stata una piacevolessima sorpresa, perchè Onislayer non è il classico urban fantasy ma molto più originale ed innovativo. In questo libro, infatti, non troviamo come protagonisti vampiri, licantropi o angeli ma personaggi che arrivano direttamente dalla mitologia nipponica.
Sin dalle prime pagine entriamo in contatto con questo "mondo" strutturato in maniera impeccabile e, anche se all'inizio ci si potrebbe trovare un po' spaesati, con il passare delle pagine e dei capitoli tutte le nostre domande trovano risposte più che esaurienti.
Descrivere la trama di Onislayer senza correre il rischio di rivelare troppo non è semplice cercherò, quindi, di parlarne rimanendo il più vaga possibile.
Jin ed Asami sono la Coppia Eletta ed hanno il difficile compito di mantenere, non senza fatica, il fragile quanto necessario equilibrio tra bene e male. Tuttavia all'inizio della storia facciamo la conoscenza di un Jin tormentato e che non è ancora riuscito a superare l'abbandono ad un passo dalle nozze con la sua Asami. Perchè Asami non è solo una prescelta per lui ma il suo grande e vero amore.
La vita di Jin non è per niente semplice perchè oltre a non riuscire a rassegnarsi alla piega inaspettata che hanno preso gli eventi ha anche il compito di combattere contro figure molto potenti, chiamati Oni che si impossessano dell'umano che lo ospita.
Quando, quasi per caso, ritrova Asami la sua vita si complica ancora di più perchè oltre ad aver ritrovato la donna che gli ha spezzato il cuore, si trova anche coinvolto in un antica profezia che, se compiuta, scatenerà il male assoluto. Ovviamente lui non impiega molto per decidere da quale parte stare e a chi credere.
Nel corso della lettura faremo la conoscenza di tanti personaggi, tutti ben caratterizzati e strutturati che avranno una loro evoluzione nel corso della storia.

Il personaggio che più mi è piaciuto è Jin perchè sa quello che vuole, non ha paura di andare contro alle tradizioni e alle regole se il caso lo richiede e, anche se a tratti sembra quasi disinteressato a quello che lo circonda, in realtà lui è conscio dell'importanza del suo compito.
Anche Asami è un personaggio molto interessante e pieno di sfaccettature però mi ha coinvolta meno rispetto a Jin.
Tuttavia devo dire che questo urban fantasy mi è piaciuto moltissimo, il ritmo incalzante non permette al lettore di annoiarsi, al contrario le pagine scorrono veloci perchè la voglia di leggere cosa succederà nel capitolo successivo è molto forte.
Il finale è aperto essendo l'inizio di una saga ma molto godibile lo stesso.
Quello che più mi ha colpito e che ho apprezzato maggiormente è il presupposto alla base del romanzo, ho trovato geniale l'idea di rifarsi alla mitologia giapponese e l'autrice ha dimostrato di avere molta compentenza in materia e la sua accuratezza nei dettagli rende questo urban fantasy ancora più interessante e stimolante. All'interno del panorama paranormal è sicuramente una ventata di aria di fresca.
In conclusione non mi resta che promuoverlo a pieni voti, su aNobii gli ho dato 4 meritatissime stelline. Lo consiglio a tutti gli amanti del genere ma anche a coloro che hanno voglia di leggere qualcosa di nuovo e stimolante.

A questo punto voglio assolutamente leggere il primo romanzo di Barbara Schaer, che si intolta Alis Grave Nil e colgo anche l'occasione per ringraziarla di cuore per avermi dato la possibilità di leggere questo bellissimo romanzo.